Tutti gli articoli di Momo Il Gomitolo

Gloria Vitari, 26 anni, amante senza ritegno del mondo calzaturiero. Sogna di aprire un proprio negozio di calzature di alta qualità dove la sapienza artigiana e i materiali possano vincere sul semplice nome, impresso sulla scatola. Fermamente convinta che un paio di scarpe in più siano un diritto sacro ed inviolabile, nonché fondamentale nutrimento ai fini della felicità. Mantra personale: Una persona può supportarci per un progetto, un paio di tacchi ci sosterrà per sempre, in ogni momento.

Enrico Lugani Shoes, una collezione invernale molto invitante!

Quest’anno accanto alle calzature più fantasiose sono riapparse le tomaie in cuoio naturale, i colori caldi nelle tonalità del marrone e senape e un desiderio di forme concrete, comode e stabili. Sono molti i designer che hanno avanzato proposte in questo senso e tra tutte l’interpretazione meglio riuscita, a mio parere, resta la collezione di Enrico Lugani, marchio Italiano che da 30 anni produce calzature femminili con un occhio rivolto ad uno stile decisamente Urban-Chic.

Trovata  e provata una sua creazione in negozio, sono stata subito rapita dalla comodità della soletta, unita ad una tomaia davvero ben tagliata che avvolge il piede senza dare l’impressione di rigidità, davvero colpitissima: una qualità davvero alta.

 


Kurt Geiger e la sua collezione Uomo inverno 2011/12

Se non sapete chi è Kurt Geiger vi consiglio vivamente di clickare il suo negozio on line e dare un occhiata: dovete assolutamente prendere visione e fare la conoscenza di questo designer Inglese che quatto quatto sta influenzando sempre più il panorama calzaturiero.

Non a caso produce già per moltissimi brand Inglesi: Carvela, Nine West, Fashionistas, French Connection, e le sue linee, appunto, KG, Kurt Geiger e Kurt Geiger London (fa anche da concessionario per Church e Ugg!). La sua produzione è fortemente caratterizzata da un design indipendente, molto definito, retro se vogliamo, assolutamente fashion. Vario, di tendenza, ma mai copiato spudoratemente. Famoso per le calzature dai tacchi superbi, ha da poco iniziato a produrre una linea da uomo sotto suo nome, molto ambiziosa e decisamente glam

Presento in primis le meravigliose scarpe in suede o pelle con suola in gomma bianca: potrà la suola seghettata e a contrasto, nonchè la tomaia a brogue, richiamare la collezione estiva 2011 di Prada, ma non perdono di certo originalità! A mio parere molto portabili e bellissime per i giovani in “giacca e cravatta”, per lavoro, che non vogliono scendere al livello della sneaker (orrore!) ma nemmeno rinunciare al piglio scanzonato e sportivo della suola “grip” da campestre ( di certo la proposta, più estrema, di Prada è per pochi) :

Si chiamano Rubin le nuove arrivate, e a guardarle devono essere comodissime! Costano 205£, ovvero 235€ circa.

Ecco la versione in pelle della stessa calzatura:

Passando a qualcosa di più estremo e modaiolo non possiamo non farci vincere dalla forza bruta espressa dal modello Baiku Boot, fortissima espressione calzaturiera nata dalla fusione tra uno stivale modello “anfibio” e  la più classica e pesante brogue. Ne esce un esempio tanto sgraziato al primo sguardo quanto magnetico: suola pesante e cuoio spesso, impunture e fiorature, 8 fori e lacci lunghi, materiali composti. Una scarpa padrona della scena e perfetta per l’uomo che osa abbinare textures differenti e bada ai dettagli. Non poteva che essere un parto inglese questa scarpaccia, che più la su guarda e più la si adora:

Molto bella anche la versione chiara, sebbene meno versatile a causa del colore caldo e chiaro (ma non è detto…;D):

Carino il dettaglio della “patch” sulla punta che sembra riparare uno strappo, meno allettante il prezzo: ben 400£, ovvero 460€ circa, non proprio uno scherzo, un prezzo da grande calzatura artigianale.

 

Sicuramente Kurt Geiger saprà ritagliarsi una sua fetta di mercato anche nel settore maschile, ora che ha aperto i battenti del suo store on line anche a all’Italia e altri paesi. Dobbiamo solo imparare a conoscerlo ;), scarpe così non passan certo inosservate.

A voi la parola,

Momo Il Gomitolo

 

 


Zign Shoes nuova collezione F/W 2011

Ciao a tutti,

oggi voglio parlarvi delle calzature Zign, che ho avuto modo di conoscere quest’anno grazie ad una serie di acquisti online. Il brand Zign nasce a Berlino, non molti anni fa, con l’intento di catturare nelle sue collezioni calzaturiere lo spirito street della modernissima città tedesca, sempre alla ricerca di “nuovo” e “unico”, unitamente alla qualità del cuoio lavorato secondo tradizione (la Germania ha un ottimo retaggio culturale sulla lavorazione delle pelli). Ne nascono così scarpe molto versatili e sempre attente alla moda.

La nuova collezione per questo autuno-inverno 2011 prende spunto dai caldi colori autunnali, grazie alle tonalità caramello del cuoio invecchiato ad arte, e dalle linee tipiche delle calzature autunnali per antonomasia: le stringate.

Pochi tacchi e mai troppo alti, per questa collezione divisa in 3 categorie, che tuttavia non si fanno rimpiangere:

“College Club”

Linea easy to wear, calzature comode ma con stile, tronchetti, tomaie in lana cotta, tacchi sagomati  e zeppe: perfetti sia con leggings che pantaloni, “versatile” è la parola chiave. Senza passare inosservati o cadere nel banale.

 

Segue “La Garçonne”: stringate maschili trasformate in eleganti scarpe da donna, i dettagli più pesanti, come fibbie e allacciature, si alleggeriscono nel morbido suede impunturato e nella para di gomma:

 

Terza sezione “Nordic Streets” : interamente dedicata al freddo, nordico appunto, proponendo calzature in pieno mood trendy unendo pelo ecologico, caldi stivaletti imbottiti e suole “clog”.

I primi non ricordano i pattini da ghiaccio? Io li adoro!

 

Vi lascio il link del sito dove ho preso le foto: ZIGN e dive potrete visualizzare l’intera collezione!

Per acquistarle: ad oggi l’unico rivenditore in Italia che conosco è Zalando, tra l’altro un sito di origine tedesca, ma non dubito che presto siano disponibili anche altrove!

Nota pesonale: sono comodissime e molto ben strutturate, consigliate da Gomitolo!

Voi che ne pensate?

Loriblu Azalea, il sandalo colorato ma easy-chic

Questa Primavera/Estate 2011 è certamente all’insegna dei colori, anche quelli più neon, sfacciati: tutto è concesso!

Ok, però cadere nel ridicolo è molto facile, soprattutto se indossiamo tre- quattro colori tutti insieme, in ufficio potrebbero non percepire la vostra competenza modaiola e sentenziare (o invitarci garbatamente a fare una visitina agli occhi, mascherandola come premura per “la povera impiegata che sta ore davanti al computer..”). Tuttavia sentiamo il bisogno impellente di fuchsia, verde, giallo…magari tutti insieme, come fare? Serve una soluzione furba e superglam che ci permetta di sfogarci.

Loriblù, marchio che nelle ultime collezioni ha saputo conquistare anche i cuori delle più attente trendsetter, propone una soluzione al nostro bisogno di colori urlanti e, soprattutto, lo fa con una scarpa dal taglio perfetto anche per le occasioni meno casual: il sandalo chanel.

Si chiamano Azalea, nome florale azzeccatissimo, e costano 295€

Le zeppe sono le scarpe più hot del momento, le righe (come insegna Miuccia Prada) sono il diktat dell’estate e i colori, quelli ci sono tutti! Trovo davvero elegante il taglio della tomaia in morbido suede fuchsia: molto scollata, avvolgente e spuntata, un sandalo ma anche una perfetta scarpa per l’ufficio. La zeppa millerighe di 9 cm è in cuoio lamellare multicolore, mai tanti colori vicini sono risultati così armoniosi! Eccola, la nostra soluzione coloratissima: di giorno, al lavoro, con jeans e camicia nei toni sorbetto e la sera con pantaloni colorati e top luminoso. Sapranno vincere su tutto!

Potete trovarle sul sito del brand Loriblù che offre anche il servizio di acquisto on line.

(E non vedo l’ora di acquistarle)

Momo il Gomitolo

Hot style from Siberia. La Shoes Collection di Max Kibardin.

Un giovane designer arriva dalla fredda Siberia e non sa contenere la sua passione per le calzature. Rettifico: per le calzature Italiane. Il nostro uomo si chiama Max Kibardin, ama la moda più che mai tanto da iniziare nel settore come modello. Determinato a lasciare il segno, la sua firma. Sebbene possa suonarci nuovo il suo nome, ha già lavorato per Furla e Pollini. Infervorato credente del Made in Italy, dopo tanta gavetta un obiettivo raggiunto a pieni voti: una sua collezione personale capace di infuocare il cuore ad ogni Fashionista!

Prendere visione:

Stupefacente, perfetto.

Ha lasciato recentemente un intervista sul mensile di moda Marieclaire, in cui spiega come nascono le sue “Divinità” (come le chiamo io) per i piedi: il nostro Max immagina un outfit di alta moda e pensa alla scarpa giusta, come un angelo custde, anche per le più esigenti. Utilizza materiali di altissima qualità e le sapienti mani degli artigiani di Vigevano (come ben sanno il Signor Manolo e un certo Moreschi). Vuole delle calzature senza tempo, delle quali possiamo anche dimenticarci la data d’acquisto. Credo di amarlo già, moltissimo! Adoro le linee pulite e i dettagli curatissimi.

Gli uomini non sono lasciati in un angolo ad attendere che le signore concludano l’acquisto: la collezione maschile, caleidoscopica e davvero sorprendente, rielabora grandi classici senza cadere nei soliti clichè: siete avvisati cari appassionati di moda, qui c’è pane per i vostri piedi…ops! Denti ^_^ hihi!

 

Sfrutta dal materiale più nobile e classico, come i pellami più pregiati ,fino ad adattare con cura una tomaia in plastica pvc, me la immagino con un calzino couture, nei giorni di pioggia: genio puro. Le stampe supervitaminiche vincono sugli schemi classici “imposti” alle calzature maschili, finalmente.

Vi invito vivamente a prendere visione del sito dello stilista: http://www.maxkibardin.com/ Sarà un viaggio indimenticabile, promesso da Momo il Gomitolo.